Skip to main content

Autore: AgroRe

Promo Pulcini a Roma

Presso il nostro Store in Via Casilina 1960 (Roma) potrai acquistare nuovi membri per il tuo pollaio ad un prezzo promo.

5 pulcini misti + 20kg di mangime Baby Pio Purina a soli €19,50!

Come prenotare:

  • Scrivici un messaggio Whatsapp al numero 3515330622
  • Chiamaci al numero fisso 0620760650
  • Compila il form in basso indicando il numero di promozioni che intendi acquistare.

Ricordiamo che al fine di tutelare la salute degli animali non si effettuano spedizioni ma soltanto ritiro in Store.

Compilando il Form qui sotto, riceverai il messaggio di conferma della prenotazione e il supporto del nostro staff per consigli sull’alimentazione e l’allevamento dei pulcini Appena gli animali saranno disponibili per il ritiro, uno dei nostri collaboratori ti chiamerà concordando gli orari del ritiro in Store. Semplice no? E allora che aspetti?

Compila il Form!

Per ulteriori informazioni non esitare a contattarci su WhatsApp

Vuoi conoscere tutti i segreti di un’alimentazione ottimale per i tuoi animali in tutte le fasi di età?

Visita il nostro articolo del Blog dedicato cliccando qui https://www.agrore.it/scegliere-correttamente-lalimentazione-per-polli-e-galline/

Non buttarmi Valgo 7€!

Portami con te da AgroRe’ ed avrai 7€ di sconto su una spesa minima di €50.

Regolamento dell’iniziativa:

  • L’iniziativa è valida dal 01/05/2024 al 30/06/2024
  • L’iniziativa prevede uno sconto IMMEDIATO di €7 a fronte di una spesa di almeno €50
  • Lo sconto di €7 viene applicato solo per acquisti pari o superiori a €50 su un unico scontrino.
  • Tutti gli articoli presenti nello Store sono idonei all’iniziativa.
  • L’iniziativa è valida solo nello Store in Via Casilina 1960 (RM) e non online.
  • L’iniziativa non permette l’accumulo dei punti sulla AgroRe’ Card.
  • L’iniziativa non è cumulabile con le altre promo in corso (ad. es. le promo animali da cortile).

DOVE SIAMO? CLICCA QUI -> https://maps.app.goo.gl/NdC3cwcBUNLw6bY56

La Cocciniglia Tartaruga causa la morte del 95% delle piante colpite!

Il cuore delle foreste (e non solo) è sotto attacco, e il nemico è piccolo ma distruttivo: la Toumeyella parvicornis, comunemente conosciuta come cocciniglia tartaruga. Questo parassita, che ha fatto sentire il suo impatto devastante in molte regioni, sta ora creando un allarme senza precedenti, causando la morte di ben il 95% delle piante di pino colpite.

Cos’è la Cocciniglia Tartaruga?

La Toumeyella parvicornis è un insetto fitofago appartenente alla famiglia dei Coccidi, noto per la sua capacità di infestare e danneggiare gravemente le piante di pino. Originaria delle regioni subtropicali e tropicali, questa cocciniglia si è diffusa in molte parti del mondo, portando devastazione lungo il suo cammino.

Quali sono i danni causati dalla Toumeyella parvicornis?

L’infestazione da Toumeyella parvicornis può portare a una serie di danni irreversibili alle piante di pino, tra cui:

  1. Deplezione della linfa: Le cocciniglie si nutrono della linfa delle piante, indebolendo il sistema vascolare e compromettendo la capacità della pianta di assorbire nutrienti e acqua.
  2. Decolorazione e caduta delle foglie: Le foglie delle piante infestate possono mostrare segni di decolorazione, ingiallimento e appassimento prima di cadere prematuramente.
  3. Rallentamento della crescita: Le piante infestate possono mostrare un rallentamento della crescita e uno sviluppo ridotto, influenzando negativamente la loro capacità di competere con altre specie vegetali e resistere a condizioni ambientali avverse.
  4. Morte delle piante: L’infestazione grave da Toumeyella parvicornis può portare alla morte delle piante di pino colpite, con conseguenze devastanti sull’ecosistema forestale e sulla biodiversità.

Strategie di controllo e gestione:

Affrontare l’infestazione da Toumeyella parvicornis richiede un approccio integrato:

  1. Monitoraggio costante: È essenziale monitorare regolarmente le piante di pino per individuare tempestivamente segni di infestazione e intervenire di conseguenza.
  2. Trattamenti chimici: L’uso di insetticidi specifici può essere necessario per ridurre la popolazione di cocciniglie e proteggere le piante colpite.
  3. Controllo biologico: Introdurre predatori naturali delle cocciniglie, come coccinelle e crisope, può essere un metodo efficace e sostenibile per gestire l’infestazione.
  4. Pratiche culturali: Mantenere una buona gestione forestale, inclusa la rimozione delle piante gravemente infestate e la promozione di pratiche di coltivazione sostenibili, può contribuire a ridurre la pressione delle cocciniglie e proteggere l’integrità degli ecosistemi forestali.

Conclusioni

In conclusione, l’allarme parassita del pino rappresentato dalla Toumeyella parvicornis richiede una risposta urgente e coordinata da parte dei responsabili della gestione forestale e degli enti preposti alla conservazione ambientale.

Per rimanere sempre aggiornato sulle novità e ricevere consigli sull’allevamento e l’agricoltura seguici sui social! Instagram: https://www.instagram.com/agroreroma/?next=%2F Facebook: https://www.facebook.com/agroreroma

In questa sezione https://www.agrore.it/product-category/cura-delle-piante/malattie-delle-piante/ troverai una serie di alternative ammesse in agricoltura Bio per la cura delle tue piante!

Hai bisogno di aiuto?